Che cos’è l’architettura dei contenuti?

architettura dei contenuti, definizione
L’architettura dei contenuti è il modo in cui i contenuti sono organizzati, strutturati, etichettati e collegati tra loro.

L’architettura del contenuto è un aspetto dell’architettura dell’informazione e considera la navigazione, la tassonomia, i modelli di contenuto, i wireframe e la struttura.

Un’architettura dei contenuti efficace è fondamentale per creare un’esperienza positiva per chi opera con i contenuti: editor, content strategist, content manager, copywriter.

Ma ancora più importante, l’architettura dei contenuti è essenziale per creare un’esperienza positiva per l’utente che fruisce il contenuto.

Nel complesso, concentrarsi sull’architettura dei contenuti andrà a beneficio di qualsiasi organizzazione aumentando l’efficienza del team content senza doversi affidare agli sviluppatori per trovare e organizzare i contenuti.

Infatti, lavorare sul sito web con un backend ben organizzato e facilmente navigabile, significa produrre un frontend altrettanto ben organizzato e fruibile dagli utenti.

Architettura dei contenuti: modello di contenuto

Che cos’è un modello di contenuto?

Un modello di contenuto è una rappresentazione visiva di come questo dovrebbe essere strutturato su una pagina web.

È uno strumento di pianificazione utilizzato all’inizio di un progetto per guidare il wireframing, il design e la creazione di contenuti su una pagina.

L’Architettura dell’Informazione prevede il modello di contenuto per rendere i contenuti più facili da trovare, accessibili e utilizzabili all’interno di un sito e su ogni diverso tipo di pagina.

architettura dei contenuti: rendere facile trovare le informazioni

Un modello di contenuto può:

  • Definire lo scopo di una pagina​
  • Mostrare quale contenuto dovrebbe esserci su una pagina
  • Identificare gli elementi di contenuto principali e opzionali​
  • Stabilire la gerarchia delle informazioni sulla pagina​
  • Standardizzare la nomenclatura degli elementi del contenuto​
  • Identificare un obiettivo per ogni elemento di contenuto sulla pagina​
  • Prevenire problemi di layout
  • Permettere di soddisfare gli obiettivi generali di UX e usabilità

Com’è fatto un modello di contenuto

I modelli di contenuto possono assumere molte forme, a seconda del progetto e degli obiettivi.

Il modello di contenuto offre un’idea di come potrebbe apparire un layout ma non determina il design.

Un modello avanzato assomiglia a un wireframe, mentre quello più basilare elenca semplicemente la gerarchia degli elementi di contenuto in una pagina.

Perché i modelli di contenuto sono importanti per i siti web

I modelli di contenuto aiutano le aziende a creare pagine web coerenti e di facile navigazione, rispondenti alle esigenze dei visitatori in cerca di un prodotto/servizio o che stanno valutando una decisione di acquisto.

Progettare attentamente le informazioni presenti in una pagina e il modo in cui esse aiutano gli utenti a svolgere le proprie attività, può portare a una migliore esperienza utente e, a sua volta, ad un aumento delle vendite.

Se gli utenti di una pagina web sono confusi o non ottengono le informazioni di cui hanno bisogno, possono anche perdere la fiducia nel brand.

Di fronte a processi decisionali più lunghi e ad una grande quantità di informazioni da trasmettere, le aziende non dovrebbero lanciarsi nella creazione di contenuti senza un piano.

La creazione di un modello di contenuto garantisce che i contenuti più importanti siano forniti per primi e seguano un percorso narrativo naturale.

Come realizzare un modello di contenuto nell’architettura dei contenuti

Un modello di contenuto descrive tutti i tipi di contenuto, come sono associati tra loro e la relazione che hanno con un prodotto/servizio/marchio.

La modellazione dei contenuti è il processo di creazione di una struttura tassonomica logica che consente di utilizzare i contenuti in più modi. Per questo motivo è uno strumento importante per l’architettura dell’informazione oltre che per l’architettura dei contenuti.

Come si realizza un modello di contenuto?

come si crea un modello di contenuto

1. Conoscere i propri contenuti

Il primo passo per creare un modello di contenuto è scoprire quali sono, ad esempio ponendosi le domande:

  • Che contenuto hai?
  • Quali formati di contenuto utilizzi?
  • Quale processo segui per eseguirne la creazione, modifica, pubblicazione, manutenzione?
  • Chi sono le persone/team responsabili dei contenuti?
  • Esiste una guida allo stile dei contenuti?
  • Viene seguito un calendario editoriale?

Se il modello va creato per un sito web esistente, il modo migliore per conoscere i contenuti è eseguire un audit dettagliato:

  • crea un inventario,
  • usa la mappa del sito,
  • usa uno strumento di automazione.

2. Dare priorità al contenuto

Una volta che conosci bene i tuoi contenuti, il passo successivo è dargli la priorità: definisci i dettagli, l’organizzazione e le priorità. Raggruppa i contenuti in categorie chiare e facilmente comprensibili.

In questa fase, mantieni sempre gli utenti e le loro esigenze come base per la definizione di priorità. Subito dopo vengono le priorità aziendali.

3. Crea un modello di contenuto

Una volta che hai una buona comprensione del tuo contenuto e del suo ordine, realizzali in modo che si possano adattare con il minimo sforzo ai vari dispositivi ed esigenze. Un buon modello di contenuto, infatti, consente di risparmiare tempo evitando la rielaborazione e la ricreazione dei contenuti. Consente l’approvvigionamento unico dei contenuti. Rende i tuoi contenuti organizzati e strutturati.

In generale, un modello di contenuto è uno sforzo collaborativo che coinvolge molti team: progettazione, CMS, marketing, ecc.

Architettura dei contenuti: Fluidità in fase progettuale

Il contenuto generato dal modello è senza forma: non è legato a una singola struttura o scopo; dovrebbe invece essere in grado di assumere forma, dimensione, contesto a seconda delle esigenze aziendali e degli utenti.