Considerare il titolo solo come sintesi di un testo significa sprecare l’opportunità di creare coinvolgimento nei lettori. In questo post descrivo un pratico sistema per valutare il valore emozionale dei titoli ed inserire un invito all’azione che motivi l’utente a rispondere.

I titoli migliori

Il trucco per scrivere grandi titoli è quello di trovare delle parole potenti in grado di motivare il nostro lettore.

Il titolo è un’etichetta del paragrafo ed è fondamentale per guidare l’utente nella sua veloce esplorazione del sito.

E’ importante che l’intestazione riassuma il concetto del paragrafo ma il nostro lavoro non deve finire lì. Aggiungere appeal e una motivazione alla lettura, ecco cosa renderà i nostri titoli brillanti.

I titoli migliori sono quelli che trasmettono l’urgenza e invitano all’azione.

Per fortuna esistono dei metodi pratici che vengono in aiuto alla scrittura di un titolo che trasmetta urgenza e inviti all’azione.

Come valutare l’impatto emotivo dei titoli web

Il valore emozionale di un titolo può essere calcolato scientificamente con uno strumento che si chiama Headline Analyzer ed è stato realizzato dall’istituto di ricerca Advanced Marketing Institute.

L’istituto di ricerca ha iniziato nel 1960 una raccolta di dati legati ai suoni fonetici delle parole nelle diverse lingue del mondo.

La scoperta è che il suono delle parole viene interpretato sempre allo stesso modo a livello emozionale.

Negli anni gli studiosi hanno costruito un database di parole d’impatto emotivo (EMV). L’Headline Analyzer è un tool online gratuito in grado di confrontare le parole di una breve frase (titolo) con la lista EMV e di attribuire un punteggio.

headline analyzer, tool per misurare l'efficacia di un titolo
headline analyzer, un tool per misurare l’efficacia di un titolo

Titoli che comunicano Emozioni

I titoli con un valore EMV elevato sono in grado di comunicare emozioni al lettore e di coinvolgerli.
Utilizzare questo strumento ci dà una valutazione reale dell’impatto emotivo. Non dovremo più tirare ad indovinare come reagirà l’utente alle nostre parole.

L’Headline Analyzer ci chiede di inserire il titolo di un testo di massimo 20 parole. Poi chiede di scegliere la categoria di appartenenza del nostro testo (arte, auto, educazione..).

Lo strumento analizzerà gratuitamente il titolo e ne calcolerà il valore emotivo (EMV).

I titoli dei copywriter professionisti che scrivono in Inglese ottengono il 30% – 40% di punteggio EMV nei loro titoli mentre i copywriter più bravi ottengono il 50% – 75% di punteggio EMV. Un punteggio perfetto sarebbe 100% ma è molto difficile ottenerlo con titoli di più di 5 parole.

Oltre al punteggio EMV otterremo anche la classificazione predominante dell’emozione che susciteremo nel lettore:

  1. Intellettuale. Il nostro titolo è efficace se offriamo prodotti e servizi che richiedono un ragionamento o un’attenta valutazione. Funzionano nei messaggi rivolti al settore istruzione, diritto, ricerca, politica.
  2. Empatica. Il nostro titolo suscita reazioni emotive positive profonde e forti soprattutto nel target che lavora nel settore cura e benessere della persona e in particolare donne e madri.
  3. Spirituale. Il nostro titolo ha un forte potenziale di influenza in un target legato alla spiritualità, non necessariamente religioso. Ad esempio legato alla salute alimentare, le donne e i bambini.

C’è da dire però che il 20% del database EMV è costituito da parole inglesie che per una valutazione del nostro titolo conviene utilizzare l’inglese.

Conclusione

Se scriviamo titoli brillanti pensando ai nostri utenti più che al nostro testo avremo buone probabilità di catturare l’interesse dei nostri visitatori. Quando creiamo i contenuti testuali per la nostra agenzia di siti web a Padova l’headline analyzer è uno dei vari strumenti che ci permette di dare un valore emozionale ai termini che abbiamo scelto per comprendere se siamo sulla strada giusta o dobbiamo lavorare ancora. Gli strumenti non mancano.