Le Guide sui siti web di Site Inside
Guide per tutti

Guida introduttiva per chi vuole un sito web

Questa guida risponde alle domande più comuni e meno tecniche di chi sta pensando se avere o meno un sito web, dalle questioni burocratiche a quelle sull’importanza di averlo e di chi deve occuparsi della Realizzazione dei Siti Web. Di seguito la lista delle FAQ:

Che cos’è un sito web

Un sito web è un luogo virtuale costituito da un insieme di file caricati all’interno di un apposito computer, chiamato server, collegato alla rete internet. Il sito è visibile sui computer connessi a internet, digitando il suo indirizzo (detto URL) tramite un programma chiamato browser.

Che cosa significa sito internet in poche parole? Una vetrina nel web in cui pubblicare informazioni a scopo divulgativo o commerciale.

A che serve un sito web

I siti web servono per diversi scopi, a seconda degli obiettivi di business di chi lo crea. Le aziende aprono siti per avere visibilità e per rendere più facile farsi contattare da nuovi clienti. Possono anche utilizzare il sito come vetrina per mostrare e vendere i propri prodotti e servizi. Le scuole e le istituzioni utilizzano i siti per pubblicare bandi e informazioni importanti conformemente alla politica di trasparenza cui sono soggette. I privati aprono siti per svago o perchè sperano di diventare famosi per quello che scrivono o anche per guadagnare con la pubblicità. Moltissimi siti internet servono a divulgare notizie e informazioni. Un sito web ha una grandissima utilità e non dovrebbe essere creato a caso ma piuttosto seguire un progetto in cui l’obiettivo finale è chiaro e misurabile, o in termini di guadagno economico o in termini di visite e contatti ricevuti.

L’importanza dei siti web

L’importanza del sito web è che dà la possibilità a tutti di essere visibile al mondo intero e offre una serie di strumenti incredibili ed efficacissimi per ottenere nuovi contatti, divulgare in rete informazioni importanti e trovare nuovi clienti. I siti internet sono fondamentali per il business aziendale e per il branding personale. Chi segue il marketing può ideare delle strategie mirate e portare in azienda dei risultati concreti. Tuttavia una strategia di marketing basata sul web è destinata a fallire in partenza senza un sito web su cui portare il traffico, ossia i visitatori catturati attraverso internet.

Chi costruisce i siti internet

La costruzione di un sito web deve essere affidata a un esperto che può essere un libero professionista o una agenzia web. Una volta si parlava di webmaster in riferimento a colui che costruisce i siti ma oggi le cose sono diverse perchè sono nate molte branche di specializzazione.

Chi costruisce il sito internet è il web developer, chi fa la grafica è il web designer, chi progetta la struttura del website è l’architetto dell’informazione e chi lo ottimizza per i motori di ricerca è il SEO. Chi invece lo promuove attraverso i social network è l’esperto in webmarketing. I contenuti testuali sono preparati da un web copywriter meglio se con conoscenze di seo.

Tutte queste figure sono seguite da un web project manager.

Questo è quello che accade idealmente in una agenzia web che ha la possibilità di assumere tutti questi specialisti del web. Molto spesso però ci sono freelance che si occupano di tutto o studi di progettazione e realizzazione siti web che hanno professionisti con esperienza tale da poter seguire la costruzione del sito senza bisogno di un intero team. Anche gli studenti e i ragazzini si offrono come freelance per creare i siti e chiedono un compenso pari quasi all’80% in meno rispetto alle agenzie e ai professionisti senior.

Il risultato però e sempre disastroso e dopo qualche breve tempo i committenti si ritrovano a dove rifare il sito perchè non genera alcun contatto, è posizionato in ventesima pagina tra i risultati di ricerca e presenta tutta una serie di problemi che un programmatore esperto avrebbe evitato con cura, consapevolezza e competenza.

Gestione dei siti web

La gestione del sito è una fase che inizia dopo la sua pubblicazione. Gestire i siti web significa: aggiornarli nei contenuti, aggiornarne gli elementi installati, gestire i rinnovi annuali dell’hosting e del dominio, gestire le caselle di posta collegate al dominio, gestirne la sicurezza, gestire inoltre i contatti derivanti dal sito stesso, controllare le statistiche degli accessi.

Nel casi di ecommerce la gestione è più complessa perchè si aggiunge tutta la parte riguardante le vendite, gli ordini, la fatturazione, i resi, le spedizioni, il packaging, le garanzie, l’assistenza clienti, il magazzino, i fornitori, le offerte promozionali, i pagamenti.

Fortunatamente i back-end degli ecommerce, ad esempio PrestaShop, facilitano questo tipo di controlli automatizzando molte operazioni, ma la gestione di ogni fase di vendita è comunque fondamentale.

Chi gestisce un sito internet

La gestione dei contenuti di un sito può essere affidata ad una figura interna nel caso di CMS con editor, previa formazione al cliente da parte del professionista che ha realizzato il sito stesso.

La gestione delle scadenze per i rinnovi del’hosting, delle caselle email e del dominio può essere affidata all’amministrazione dell’azienda in quanto i fornitori di questi servizi (gli internet service provider) mandano avvisi periodici e ricorrenti ai loro clienti per ricordare le scadenze in prossimità degli aggiornamenti e della sicurezza.

La gestione prettamente tecnica del sito in generale deve essere fatta preferibilmente da un tecnico interno o esterno all’azienda. Esistono ad esempio dei contratti a monte ore per la gestione del sito da parte di professionisti o di web agency oppure a canone annuale o trimestrale.

Vale la pena comunque informarsi sulle varie soluzioni contrattuali per far gestire i propri siti internet da un tecnico qualificato.

In pratica, gestisce siti web chi ne possiede i file attraverso l’accesso FTP, l’accesso all’eventuale database e l’accesso al pannello di amministrazione dei contenuti (chiamato CMS o content management system). Solamente chi ha le password è in grado di gestire il sito. La persona addetta a questa gestione è chiamata amministratore del sito e può essere il proprietario oppure un suo incaricato, sia esso la web agency che ha realizzato il sito o un webmaster, anche freelance, di sua fiducia.

Chi paga i siti internet

Chi paga i siti web è la persona fisica o giuridica che ha stipulato un contratto o firmato un accordo preventivo con un professionista o una web agency e a cui viene intestata la fattura. Può anche essere una persona diversa da chi ha registrato il dominio o acquistato lo spazio di hosting.

A chi appartiene un sito internet

A livello pratico il sito internet appartiene a chi detiene le password per accedere e modificare i file ed il database. A livello legale il sito appartiene alla persona fisica o giuridica che ha firmato il contratto e a cui viene intestata la fattura.

A chi è intestato il sito web

Per stabilire a chi è intestato il sito web non bisogna confondere il dominio con il sito internet. Il sito è di chi ha firmato il contratto di realizzazione e a cui viene intestata la fattura. Il dominio è invece di chi lo ha registrato fornendo le proprie generalità o come persona fisica (codice fiscale) o come azienda (partita iva).

Nel database del Whois (www.whois.net), che è un’organizzazione mondiale che registra tutti gli intestatari di siti, comparirà il nome ed i dati di chi ha registrato il dominio e queste informazioni saranno pubbliche e visibili a chiunque, compreso il numero di telefono. Il numero di telefono resta invisibile solo per i domini diversi dal .it ed è un’opzione a pagamento.

Molte web agency registrano a loro nome i domini per i propri clienti e questo non è un bene per i committenti del sito perchè in questo modo non ne risultano intestatari e non possono rivendicarne il possesso.

Privacy e siti

Deve essere presente su qualsiasi sito web l’informativa sulla privacy che rende noto chi è il titolare del trattamento dei dati personali e le modalità per contattarlo a questo riguardo.

Siti internet e cookies

Se il sito fa uso di cookies deve essere presente un banner che avverte gli utenti e che rimanda alla pagina della privacy per approfondimenti. La pagina della privacy dovrà contenere anche l’informativa sui cookie oppure si potrà creare una pagina diversa. I CMS hanno tutti ormai un plugin o modulo per applicare questa funzionalità in modo facile.

Sito internet e partita iva

Ogni attività online deve rendere pubblica la partita iva e la ragione sociale oltre che dare agli utenti un riferimento di contatto. Se si tratta di ecommerce questi dati sono ancora più importanti. Se il sito è personale, non vende nè pubblicizza niente, non usa cookies, non ha form contatti e non è un periodico di informazione, non è necessario inserire i dati fiscali.

Richiedi un preventivo

Vuoi un sito ma non ne sai nulla? Chiedi una consulenza gratuita. Contattaci Ora!

(*) Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003, “Codice in materia di dati personali”, si informa che il trattamento dei dati personali forniti compilando questo modulo è finalizzato solo ad adempiere alle Sue richieste. Informativa completa.

guida con spiegazioni introduttive per chi vuole un sito web
Site Inside fa consulenze per chi vuole un Sito Web: leggi le quide per inesperti e principianti