Comunicare semplice, quando i tecnicismi sono un ostacolo

Prima della diffusione di internet, il dialogo tra tecnici e società era a senso unico e caratterizzato da una voluta incomprensione del pubblico. So cosa io cosa è meglio per te, oh interlocutore ignaro, ma non te lo dico perchè tanto non lo puoi capire.

Oggi sono cambiate molte cose. La gente è pratica di internet e pretende di sapere chi sono gli specialisti e cosa fanno. Come minimo si aspetta di leggerlo in un sito web. Ma non basta, dai tecnici esperti la società vuole informazioni utili e pratiche.

Il tecnico specialista ha il compito oneroso di divulgare le sue conoscenze ma questa per lui è una possibilità da sfruttare per poter comunicare messaggi in vista di obiettivi ben precisi.

Ecco come vi racconto la comunicazione semplice, linee guida per il tecnico che deve parlare ad un’aula o ad un cliente o ad un pubblico eterogeneo.

[di Roberta Camuffo, ingegnere con master in comunicazione della scienza e tecnologia]