L’usabilità a SMAU, il mio workshop per IWA

L’usabilità a SMAU, il mio workshop per IWA

Oggi a Padova c’è stata SMAU 2015 ed io ho partecipato come relatore in un talk intitolato: il sito web da cui i visitatori non scappano: ottimizzazione attraverso l’usabilità, impatto emotivo e linguaggio. Un titolo che rispecchia gli argomenti di cui parlo in questo blog.

Desideravo parlare ad un workshop SMAU e quest’anno ho avuto due occasioni concomitanti: l’appello dello staff di SMAU e i posti riservati ai relatori membri dell’associazione IWA. Era proprio destino.

 

l'autore come relatore su usabilità al workshop smau 2015
l’autore a smau 2015

Alla fine il mio seminario è stato promosso da IWA e ne sono orgogliosa. Sì perchè IWA è l’associazione internazionale delle professionalità del web e IWA Italy si è presa la briga di profilarle tutte rendendole uno standard riconosciuto a livello governativo. E poi IWA è Roberto Scano che più che Roberto è il Robin Hood di noi professionisti del web.

Oggi l’ho incontrato di persona così come ho conosciuto altri membri di IWA e mi sono davvero sentita a casa. Tutti quelli che incontrano Scano fanno un selfie per ricordo ma io non ho voluto perchè sono contraria ai selfie. Mi restano le foto scattate dagli spettatori e queste sono preziose.

Oltre al mio talk c’erano molti altri colleghi a parlare in fiera, indubbiamente il carnet dei workshop era ben fornito. Il mio è stato il primo ad esaurire i posti e le persone erano persino in piedi fuori per sbirciare le mie slide.

 

arena piena anche con persone piene al mio talk smau 2015 sull'usabilità e accessibilità
arena piena a smau 2015 per il mio talk sull’usabilità, l’impatto emotivo ed il linguaggio

Qualcuno aveva messo in dubbio l’efficacia di un seminario centrato solo sul sito web, come se fosse poca cosa rispetto ad un argomento SEO o di Adwords.

Ma io ho deciso di portare avanti questo connubio di usabilità, impatto emotivo e linguaggio. Tre concetti insieme per un sito web a misura di utente.

Lo sapete, chi mi legge lo sa che questo è lo scopo del mio blog e che io ho scelto di stare dalla parte dell’utente.