Le finestre sono la forma di comunicazione visuale del vostro computer. Nei primi anni 90 la comunicazione a finestra non c’era ancora e io all’università lavoravo su un freddissimo e inospitale schermo nero costretta a dargli astrusi comandi che non ho mai digerito e ho presto dimenticato.

L’avvento dei sistemi operativi ha cambiato tutto e ha fatto diventare il computer un luogo amichevole in cui muoversi (con un po’ di pratica) è intuitivo.

In breve, cos’è un sistema operativo?

Un sistema operativo è un programmino installato nel vostro computer al momento dell’acquisto e che vi consente, appunto, di operare e muovervi agevolmente [al sistema operativo ho dedicato il post  Il sistema operativo: si può fermare l’oscuro ]. Il sistema operativo utilizza le finestre per comunicare con chi è davanti al computer, ossia l’utente.

Una finestra importante è il “Pannello di Controllo”, da cui è possibile modificare molte proprietà del funzionamento del vostro computer.

Cos’è  la finestra?

Una finestra è un rettangolo caratterizzato da un bordo, ha una dimensione variabile che potete modificare a vostro piacimento e al suo interno ha una serie di oggetti elencati.

Ogni finestra ha un titolo in alto a sinistra e da 1 a 3 pulsantini quadrati nell’angolo in alto a destra. Il quadratino con la “x” serve per chiudere la finestra. I due pulsantini con i trattini “_” servono a dimensionarla o ad abbassarla [leggi il post  Ridimensionare  e spostare le finestre ].

Se invece in angolo a destra compare un quadratino con un “?” significa che cliccandoci sopra col tasto sinistro del mouse compariranno delle informazioni riguardanti l’utilizzo della finestra in questione.

Ci sono altre finestre il cui aspetto è leggermente diverso dalla finestra del tipo “Pannello di controllo”: non visualizzano al loro interno degli oggetti ma servono a impostare delle proprietà del computer. Ad esempio le proprietà di internet oppure  quella per regolare alcune proprietà del monitor come quanto tempo di inattività del computer deve trascorrere prima che lo schermo diventi tutto nero e che immagine volete appaia nel periodo di inattività del computer.

I pulsanti OK, Annulla, Applica

Ad ogni modo tutte le finestre hanno un titolo, i quadratini in angolo a destra e un bordo (regolabile). Al loro interno ci sono comandi e istruzioni. Questo tipo di finestre hanno in basso a destra da 2 a 3 bottoni rettangolari OK, Annulla. Applica. Cliccando col tasto sinistro del mouse su OK la finestra si chiude da sola dopo aver  salvato automaticamente le modifiche fatte e averle rese operative (ossia si fanno eseguire al computer modifiche e comandi). Cliccando col tasto sinistro del mouse su Annulla la finestra si chiude come se nulla fosse stato fatto (è come dire alla finestra che la si è aperta per sbaglio e si vuole uscirne fuori). Cliccando col tasto sinistro del mouse su Applica è come cliccare su OK ma la finestra resta aperta per darvi la possibilità di continuare le modifiche o selezionare altri comandi.

Non dimentichiamo i menù

Le finestre possono anche avere un menù, ossia un elenco di comandi che si possono cliccare col tasto sinistro del mouse se si vogliono eseguire. Il menù della finestra si trova in alto, in una barra orizzontale appena sotto il titolo della finestra. 

Altri esempi di finestre sono la finestra Documenti (sì! anche Documenti è una finestra!) e la finestra per la gestione delle stampanti.

Per finire abbiamo anche finestra Immagini che contiene  i vostri file immagine e che rappresenta un bell’esempio di finestra col suo bordo, il suo titolo, i suoi 3 quadratini in angolo alto a destra, il suo menù e all’interno un elenco di oggetti (le immagini).