Come decide l’utente se gli piace il sito web che sta guardando? Conta di più Estetica o Usabilità?  In questo post descrivo un effetto, chiamato Halo, che induce gli utenti a giudicare in modo emozionale e spiego come tenerne conto nella progettazione web.

L’effetto Halo, un retaggio primitivo per la sopravvivenza

Si parla di effetto Halo quando una persona o un oggetto vengono giudicati in modo rapido e soggettivo in base ad una loro caratteristica.

L’effetto Halo è un fenomeno cognitivo che induce le persone a giudicare in base ad un impatto emotivo suscitato da qualche peculiarità.

definizione effetto halo
definizione effetto halo

Un esempio
Una persona alta può essere considerata intelligente e affidabile anche se non vi è alcuna ragione logica per credere che l’altezza sia correlata con l’intelligenza.

Come funziona l’effetto Halo

Il termine “effetto halo” è stato introdotto nel 1920 in una ricerca di Edward Thorndike in cui si è dimostrato che la percezione negativa di qualsiasi caratteristica porta a valutare negativamente tutte le altre peculiarità.

Viceversa, se piace un aspetto di qualcosa, si ha una predisposizione positiva verso tutti gli altri aspetti.

Perché si chiama “Halo?”

Il termine “halo” richiama l’aureola dei santi dei dipinti medievali perchè guardando queste figure si è indotti automaticamente a pensare che siano state buone.

In altre parole, si sta trasformando l’osservazione di una caratteristica in un giudizio sul carattere di una persona o sull’essenza di un oggetto.

l'aureola dei dipinti medievali faceva subito pensare a persone buone
l’aureola dei dipinti medievali faceva subito pensare a persone buone

Una questione di sopravvivenza

I giudizi affrettati sono in realtà giudizi presi rapidamente e sono un’eredità primitiva.

All’epoca degli uomini primitivi l’Effetto Halo aveva una logica: un uomo era alto perchè mangiava molta carne e quindi era sicuramente un buon cacciatore e come tale meritava il rispetto della comunità.

La capacità di prendere decisioni rapide era fondamentale per la sopravvivenza; riflettere a lungo sui problemi avrebbe comportato la morte.

I siti web sono influenzati dall’ Effetto Halo

Se gli utenti hanno una brutta esperienza nell’uso di un sito, riterranno che il sito darà loro brutte sorprese anche in futuro e quindi saranno riluttanti a tornarci.

Il sito potrà essere riprogettato e migliorato ma gli utenti continueranno a giudicarlo in base alla loro esperienza precedente.

Un esempio

Se la registrazione online per accedere ad un servizio tramite sito web è molto complicata, l’esperienza negativa dell’utente porterà a giudicare male l’intero servizio.

Uno studio del 2002 di Lindgaard e Dudek ha analizzato l’usabilità di un gruppo di siti web dopo aver chiesto a delle persone di esprimerne un rapido giudizio. La ricerca ha indicato che l’aspetto piacevole del sito ha avuto un effetto Halo positivo sull’intera esperienza di navigazione pur se questi siti erano mal progettati dal punto di vista dell’usabilità.

Del resto giudicare la bellezza è più facile che giudicare la facilità d’uso.

effetto halo nella progettazione siti web: è più facile giudicare la bellezza che l'usabilità
effetto halo nella progettazione siti web: è più facile giudicare la bellezza che l’usabilità

Estetica vs Usabilità

Chi progetta e crea siti web dovrebbe porsi sempre queste 2 domande (e infatti noi di Site Inside che facciamo siti usabili a Padova ce lo domandiamo sempre):

  • Un sito web esteticamente molto bello genera anche molti contatti?
  • Qual’è il rapporto tra estetica ed usabilità?

Secondo l’effetto Halo, le persone che percepiscono un sito web come molto bello, dovranno anche pensare che è molto usabile.

Se però le persone sono frustrate perché non riescono a trovare le informazioni che vogliono sul sito web, la loro approvazione del design perderà importanza.

Anche l’obiettivo degli utenti è un fattore importante nel rapporto tra estetica e usabilità:

  1. Per gli utenti orientati al risultato: l’usabilità è più importante.
  2. Per gli utenti edonistici: è più importante l’estetica del sito.
l'obiettivo degli utenti determina il rapporto tra estetica e usabilità di un sito web
l’obiettivo degli utenti determina il rapporto tra estetica e usabilità di un sito web

Conclusioni

Il sito deve avere un web design piacevole ma il progettista non deve mai dimenticare l’obiettivo del sito. Questo significa non trascurare gli inviti all’azione e assicurarsi che gli elementi gradevoli dal punto di vista estetico risultino anche usabili.

Riferimenti, Studi e Ricerche

Lindgaard, G. & Dudek, C. (2002). High appeal versus high usability: Implications for user satisfaction, HF2002 Human Factors Conference. Rosenzweig, P. (2007). The Halo Effect: … and the Eight Other Business Delusions That Deceive Managers. The Free Press. Thorndike, E.L. (1920). A constant error in psychological ratings. J. Appl. Psychol., 4, 25-29.