Come rendere le CTA super visibili nelle tue newsletter? Hai fatto un bel progetto di email marketing in cui hai pensato a tutti i dettagli: il tuo testo è convincente ed il design è perfetto ma i risultati sono insoddisfacenti. Ecco che cosa puoi fare per aumentare i clic sulle tue newsletter.

Per migliorare il tasso di clic sulla tua newsletter, un ottimo punto di partenza è quello di andare ad analizzare in modo approfondito le tue chiamate all’azione (CTA).

Sebbene ogni elemento della tua e-mail contribuisca a determinare la decisione dei destinatari di fare o meno click, la CTA resta uno degli strumenti più potenti che hai a disposizione per convincerli.

Quando lavoro sulle campagne di email marketing per aumentare i click, faccio tutto il possibile per ottimizzare gli inviti all’azione inseriti nella email, compreso l’oggetto a cui dedico un copywriting persuasivo. Mi concentro sul colore, sul testo d’invito, sulla posizione, sulla forma, sullo sfondo di contrasto.

Per farti un’idea, ti propongo alcuni esempi di pulsanti CTA all’interno di email che sono risultati molto efficaci e delle strategie che li fanno funzionare così bene. Dacci un’occhiata!

#1. Guida l’occhio alla CTA

Fai in modo che l’occhio del lettore sia immediatamente attratto dai pulsanti degli inviti all’azione. Non è necessario che la forma del pulsante sia il classico bottone: la regola è staccare dal contesto la CTA, farla risaltare rispetto a tutti gli altri elementi grafici.

Ecco l’esempio della newsletter di TinWings in cui l’invito fucsia <<Order Now>> spicca nonostante sia infondo alla email:

aumentare i clic sulla newsletter evidenziando le cta

Guidare lo sguardo degli utenti è una tattica intelligente che funziona davvero.

Le GIF possono aiutare ad attirare l’attenzione verso le CTA, a patto di non abusarne e di non scegliere immagini troppo di disturbo altrimenti ottieni l’effetto di allontanare il lettore.

Ad esempio Twist ha usato una lampada che illumina il pulsante dell’invito all’azione e attira l’occhio proprio dove l’azienda vuole ottenere il clic:

aumentare i clic sulle newsletter con le email che guidano verso le cta

#2. Gioca con i lettori

Le email rotolone sono l’ultima tendenza, un po’ come le infografiche. Puoi usare questo modello per scherzare con i lettori in modo da incuriosirli, sfidarli, farli sentire appagati come se avessero vinto una partita.

L’esempio riportato usa due CTA, una per evitare di scrollare tutto il rotolone e un’altra in fondo alla email. L’idea è che il lettore arrivato in fondo si senta appagato per il lavoro che ha fatto e di meritare quel click all’ultima CTA. Il gelato è un modo per rappresentare visivamente la fatica ed il premio:

aumentare i clic sulle newsletter con le email lunghe in altezza

#3. Usa i volti delle immagini

Il nostro istinto è quello di seguire lo sguardo degli altri. Questa è una tattica incredibilmente efficace per attrarre le persone verso le CTA. Prova a mettere il pulsante dell’invito all’azione dove punta lo sguardo delle tue immagini, ovunque esse stiano guardando.

Quando costruisco una CTA nelle landing page o nelle email, alle immagini di volti associo anche un colore che contrasti e che dia l’impressione che il pulsante sia quasi 3D.

Ecco l’esempio di Charitywater:

aumentare i clic nelle newsletter con lo sguardo dei volti nelle immagini

3#. Stimola la curiosità

Cosa c’è di più curioso di una scatola chiusa presentata in modo ammiccante? Lo stimolo della curiosità induce il destinatario ad aprire l’email. Incuriosire attraverso le immagini rafforza il messaggio testuale e suscita il desiderio di provare.

Anche usare particolari grafici che guidano l’occhio verso l’invito all’azione è un modo intelligente per spingere i lettori a cliccare.

Ecco ad esempio la newsletter di Birchbox, un ecommerce di cosmetici che vende pacchetti di prodotto in abbonamento:

aumentare i clic nelle newsletter con lo stimolo della curiosità